Adozioni gay: i pediatri americani sono favorevoli

Cerca Uomo Gay

Adozioni gay: i pediatri americani sono favorevoli

I pediatri americani sono d'accordo: i bambini crescono bene con una coppia gay

Dal momento che in molti stati americani il matrimonio omosessuale è legale, è naturale discutere di adozioni gay. Molte coppie omosessuali hanno espresso il desiderio di adottare bambini perché sentono il bisogno di allevare insieme un altro individuo.

Lo scorso venerdì, l’American Academy of Pediatrics (Accademia americana di pediatria) ha espresso parere favorevole alle adozioni gay. I pediatri americani affermano che una casa accogliente possa conferire al bambino il giusto senso di sicurezza e che il vivere con una famiglia possa garantirgli alcuni diritti che altrimenti non potrebbe avere. Inoltre ritengono che per quanto le case-famiglia svolgano un ruolo fondamentale, non sono l’ideale per un bambino perché non danno l’adeguato senso di stabilità al bambino.

La dottoressa Anna McManus-Gay è una psicoterapeuta della famiglia, che si occupa principalmente dell’inserimento dei bambini nelle famiglie adottive, svolgendo il ruolo di direttrice della Stepfamily Connection of the North Hills. La dott.ssa McManus-Gay, intervistata da una radio americana, sostiene l’importanza delle adozioni gay in quanto è tra gli interessi prioritari di un bambino avere una casa in cui vivere.

“Ci sono moltissimi bambini in attesa di adozione che hanno bisogno dell’amore di una famiglia” ha detto la dott.ssa Gay. “Se una coppia gay si qualifica per l’adozione è meglio non ostacolarla, è per il bene del bambino.” Ha poi affrontato la questione di come la personalità del bambino si svilupperà con due genitori dello stesso sesso. “Se da un lato i bambini sono sereni e amano i loro genitori, l’unica differenza è che non vogliono dire ai loro coetanei di essere stati adottati da una coppia gay, almeno fino alla fine della scuola superiore.”

Sempre secondo la dott.ssa Gay, anche le famiglie monogenitoriali possono garantire una crescita serena, purché sia in qualche modo presente una figura di sesso opposto: “Finché si tratta di un ambiente sicuro, stabile e amorevole per il bambino, la crescita avverrà senza problemi, senza danni psicologici rilevanti o senza condizionarne l’orientamento sessuale”.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici!

Sign In

Register

Reset Your Password

X