sabato 31 gennaio 2015

Cerca Uomo Gay

Apre la quinta serie di Glee: una sorpresa allettante per le nostre visioni

glee-05

Glee: il cast maschile si spoglia per l’episodio “Naked”

Le ultime puntate di Glee non hanno registrato un gran ritorno di pubblico. Lo share di ascolto è diminuito considerevolmente, passando dai 7 milioni e mezzo della prima puntata ai 4 milioni e mezzo della settima settimana per, poi, ritornare ai 5,26 milioni dell’ultima settimana conclusiva della serie, che ha visto il suo triste e insoddisfacente epilogo il 13 dicembre scorso. I dati non sono confortanti, evidentemente, e sono stati tali da indurre la regia e la produzione a escogitare nuove formule per rialzare gli indici poco brillanti. Sarà il cast ormai troppo conosciuto e prevedibile come tipologia di recitazione? Saranno le battute e la narrazione degli episodi poco allettanti e coinvolgenti? Sarà l’ambientazione, ormai divenuta un’abitudine per i nostri occhi da spettatori attenti e sempre insoddisfatti; o sarà il soggetto, ormai poco innovativo? Non si capisce bene quali siano le cause di questa debacle televisiva ma, sicuramente, Ryan Murphy, l’ideatore, già navigato sceneggiatore di altre serie televisive statunitensi, quali Nip/Tuck e Popular, proposte con la collaborazione di Brad Falchuk e Ian Brennan. I primi episodi, tra cui quello pilota trasmesso negli Stati Uniti il 19 maggio 2009, ebbero un buon ritorno di critica tanto da vedere il 9 settembre dello stesso anno partire a vele spiegate il nuovo format di una sit com senza precedenti. La serie è ambientata in un “glee club”, ovviamente inventato, è fiction pura, negli Stati Uniti presso la William McKinley High School a Lima, in Ohio. La portata narrativa ed estetica dell’opera era rivolta a garantire qualcosa di più di un “teen drama” classico e canonico, offrendo una panoramica attenta e puntale sulla musica e sulle varie discipline artistiche. Per rinvigorire un po’ la serie e rilanciarla, immaginando le cifre dello share degli anni d’oro, meta abbastanza difficile da raggiungere, Murphy e il suo staff hanno pensato bene di organizzare per la puntata del 31 gennaio prossimo una puntata totalmente dedicata al nudo maschile: fisici scultorei da veri e propri ballerini, leggiadri quanto sensuali, disinvolti quanto divertenti e divertiti, passeranno per i vari fotogrammi, dando risalto anche a diversi calendari di nudo maschile. Abbiamo un’ampia gamma di immagini che ricoprono il backstage della puntata, che apre ufficialmente la quinta serie tutta ambientata a New York: ci possiamo, per ora, beare osservando queste scene in anteprima, dato che non si sa ancora dove sarà trasmessa l’intera serie e, pertanto, la puntata molto succulenta che la inaugurerà. Si attendono risposte in merito e importanti per non lasciarci sfuggire questo occasione molto intensa.

http://youtu.be/lIoSVheO_hw

[nggallery id=51]

 

You may also like

0 comments

Sign In

Reset Your Password