Cerca Uomo Gay

Daniel Radcliffe: da Harry Potter a Igor di Frankenstein

Daniel Radcliffe, Igor in Frankenstein

Daniel Radcliffe, Igor in FrankensteinCi sono attori che rimangono per tutta la loro carriera con il marchio del personaggio più popolare da loro interpretato. Soprattutto se poi quel personaggio è protagonista di una saga. È successo ad Harrison Ford con Indiana Jones o ai vari James Bond, Sean Connery e Roger Moore su tutti. Inevitabilmente, si è ritrovato in questa situazione anche Daniel Radcliffe, intrappolato nel ruolo del maghetto Harry Potter. Un marchio che lo stesso Radcliffe ha cercato di scrollarsi di dosso, facendo a volte delle scelte ardite. Come quando interpretò a teatro “Equus”, un testo di Peter Shaffer, dove recitò alcune scene completamente nudo. O nel film “The woman in black”, un thriller/horror dove interpretava un giovane padre rimasto vedovo che si ritrova ad affrontare uno spirito maligno.

Ora, il giovane Daniel Radcliffe pare interessato a un nuovo progetto, che gli è stato presentato dallo sceneggiatore Max Landis, autore di “Chronicle” e figlio del ben più noto John Landis (Animal House, The Blues Brothers, Una poltrona per due), e dal regista Paul McGuigan, noto per la serie tv “Sherlock”. L’operazione riguarda l’ennesima rivisitazione del lavoro di Mary Shelley “Frankenstein”. Un adattamento in stile fantascientifico, o sci-fi come si usa dire ora. Landis presenta così la sua idea: “Ho iniziato a esaminare la nostra conoscenza di Frankenstein e mi sono accorto che l’idea che il pubblico ha di questo mito viene da un milione di fonti diverse. Ho deciso di ricontestualizzarle tutte in modo che funzionassero in una sola storia”.

Daniel Radcliffe punta alla parte dell’assistente Igor, reso celebre da Marty Feldman nel comico “Frenkenstein Junior” di Mel Brooks. Landis rende questo personaggio il protagonista della storia, facendone il narratore e osservando la vicenda dal suo punto di vista. Un personaggio “patologicamente sporco e che veste vecchi abiti da clown”. E forse proprio questa descrizione ha attirato l’interesse del giovane Daniel: un ulteriore modo per cercare di lasciarsi definitivamente alle spalle il protagonista delle storie di J. K. Rowling.

Il film dovrebbe essere prodotto dalla Twentieth Century Fox e dalla Davis Entertainment e le riprese dovrebbero iniziare il prossimo autunno. Nel frattempo, vedremo Radcliffe in “Kill  your darlings”, un film fra sesso gay e droga dove interpreta il poeta omosessuale Allen Ginsberg, e in “Horns”, tratto dal romanzo di Joe Hill, figlio di Stephen King.

You may also like

0 comments

Sign In

Reset Your Password