Registrati gratis alla nostra Community Gay

PENETRAZIONE - preliminari, rimming, stimolazione prostatica e sex toys e consigli per atti.e pass.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 21

Discussione: PENETRAZIONE - preliminari, rimming, stimolazione prostatica e sex toys e consigli per atti.e pass.

  1. #1
    Takken
    Non Registrato

    PENETRAZIONE - preliminari, rimming, stimolazione prostatica e sex toys e consigli per atti.e pass.

    Una pausa di riflessione che potrebbe giovare ai più giovani, ma anche essere utile a chi da anni naviga nel sesso con gli uomini.

    La zona anale è una delle più erogene e stimolandola per bene si possono raggiungere picchi di intensissimo piacere. I preliminari sono importanti: lo so che spesso la voglia di andare dritti al dunque è tanta, ma l’ano ha bisogno di un po’ di tempo per abituarsi alla penetrazione. Quindi dedicatevi a vari preliminari che non vuol dire concentrarsi solo sul pene, ma toccate tutto il corpo del partner: capezzoli, labbra, collo, piedi…Fatelo con la lingua, con le dita, con le labbra, con il soffio…

    Uno dei più divertenti giochi anali è il rimming, cioè stimolare l’ano del partner con lingua e labbra. In altre parole, letteralmente, leccare il culo! Oltre a leccare l’ano, si possono fare movimenti con la lingua per favorire il rilassamento del partner. Ricordiamo che il termine in uso per questa pratica è rimming o, meglio, rimjob che, letteralmente, significa lavorare l’orlo. Ma voi potete lavorare non solo l’orlo! È una delle mie pratiche preferite… Vi ricordo sempre di fare sesso sicuro.

    Quando vi sarete divertiti a sufficienza con la lingua, potrebbe essere il caso di provare a stimolare la prostata, che è definita il punto G maschile. Alcuni dati anatomici prima di proseguire: la prostata è una ghiandola dell’apparato genitale maschile dei mammiferi. Sua funzione principale è quella di produrre ed emettere il liquido seminale, uno dei costituenti dello sperma. Una prostata umana in buona salute ha le dimensioni di una grossa castagna. La prostata è collocata nella parte frontale del retto (verso il ventre, quindi), circa 5 cm dopo l’ano. Passiamo ora alla stimolazione prostatica: infilatevi un preservativo su di un dito (al massimo due), cospargete con del lubrificante ed entrate dentro il partner. Quando sentite la prostata premeteci sopra.
    Mi raccomando: tagliatevi le unghie, agite con delicatezza e guardate in faccia il partner: se mostra segni di sofferenza o fastidio lasciate perdere, se invece ha la faccia estasiata state compiendo un ottimo lavoro. Mentre stimolate la prostata, con la mano libera potete accarezzare il pene del vostro compagno o, se volete, adoperare la lingua per…. decidete voi cosa! L’orgasmo prostatico è fortemente appagante. Dovete provarlo. Esistono anche dei massaggiatori prostatici che potete procurarvi online.

    Prima di passare alla penetrazione con il pene, o in alternativa ad esso, potete utilizzare sex toys quali butt plug e simili. I sexy shop possono darvi molte idee in questo campo. Vi ricordo sempre che dev’essere un’esperienza piacevole per entrambi: pertanto decidete insieme cosa mettere lì dentro e, comunque, rispettate le esigenze di chi gli aggeggi li deve accogliere in sé…

    Se il ricettivo è rilassato allora procedete tranquillamente con la penetrazione vera e propria. Indossate il preservativo fin dall’inizio del coito e usate del lubrificante, soprattutto se il passivo è alle prime volte. Procedete lentamente, prestando la massima attenzione anche al linguaggio del corpo del vostro partner. Ricordatevi che siete in due e quindi non cercate solo il vostro piacere: abbiate cura di stimolare il partner.

    Consigli generici per il sesso “attivo” e quello “passivo”.

    Uso questa terminologia – pur non condividendola – alternandola a quella di “insertivo” e “ricettivo” volendo indicare con esse i semplici ruoli durante il rapporto, che possono essere fissi o intercambiabili a seconda dei gusti.

    Consiglio importante per il passivo è quello di non limitarsi a starsene sdraiato facendo fare “il lavoro sporco” al partner. Al di là del termine, è il passivo che comanda ed è lui che controlla la situazione decidendo quando tutto comincia e tutto termina. Quindi il ricettivo prenda le iniziative, proponga posizioni variate al partner, esprima come voglia essere penetrato se lentamente o velocemente, chieda al partner che lo accarezzi e lo masturbi.
    È normale che chi viene penetrato si “prepari” al rapporto sessuale sia immediatamente prima (curando la propria igiene ed… andando al bagno se necessario!) sia nel corso del tempo, contraendo e rilassando i muscoli anali per imparare a comandarli a secondo delle necessità e del piacere. Un trucco perché l’inizio della penetrazione non sia molto doloroso è il seguente: mano a mano che il batacchio avanza bisogna spingere come se si stessero espletando le necessità fisiologiche. In questo modo i muscoli si rilasseranno e la penetrazione sarà un’esperienza piacevole. È importante, poi, provare varie posizioni: se qualche posizione è dolorosa è meglio cambiarla, se invece un’altra è piacevole meglio soffermarvici. Per le prime volte, magari può essere utile “sedersi” sul pene del partner (insomma, il classico smorzacandela…): in questo modo sarà il ricettivo a guidare la penetrazione. A seconda dell’eccitazione e delle proprie abitudini il ricorso ad un lubrificante (a base d’acqua) è consigliato. Invece è obbligatorio l’uso del preservativo.

    L’attivo o insertivo che dir si voglia per essere bravo nel suo ruolo dovrebbe essere anche un buon passivo: il piacere che si prova nel penetrare è tanto importante quanto quello di essere penetrato. Chiusure mentali in questo campo denotano una certa insicurezza.

    Prima della penetrazione è importante che i muscoli del ricettivo siano rilassati: per questo l’attivo può stimolare il partner con carezze prima, con l’uso della lingua e delle dita (lubrificate… e non tutta la mano, altrimenti stiamo parlando di fist fucking!). Se si usano le dita non fare dentro/fuori con la mano, ma lasciare che i muscoli si abituino. Quando ci si renderà conto che il proprio partner è pronto, allora si può iniziare la penetrazione, introducendo il pene: lentamente, piano piano… e mano a mano che il “passivo” si abitua e si rilassa si proceda avanti. Se si nota che il partner si ritrae o prova dolore, fermarsi un pochino e lasciare che i muscoli si abituino al “corpo estraneo” (che se poi madre natura è stata particolarmente generosa con voi, siate molto delicati). Una volta che la penetrazione è completa, si usino all’inizio movimenti lenti e ampi e poi… bè, poi date sfogo alle vostre fantasie.

    Sarebbe da porre attenzione al fatto che il pene non fuoriesca completamente durante i movimenti per un motivo fisiologico semplice: si potrebbe insufflare dell’aria che poi, uscendo, potrebbe creare delle situazioni un po’ imbarazzanti. Ma è pur vero che uscire e poi rientrare provoca piaceri diversi e interessanti. Quindi regolatevi, parlando con il partner.

    Non dimenticatevi l’uso del lubrificante e fate indossare al Mister il vestitino…


    pubblicatoda Robo in: Kamasutra Gay (queerblog)

  2. # ADS
    ADV
    Circuit advertisement
     

  3. #2
    wow che guida interessante :)
    Grazie takk!

  4. #3
    Member
    Data Registrazione
    27-11-2009
    Età
    25
    Messaggi
    54
    Le perle di saggezza del nostro Takken!!!

  5. #4
    Frank Winchester
    Non Registrato
    Citazione Originariamente Scritto da Kalepo Visualizza Messaggio
    wow che guida interessante :)
    Grazie takk!
    Molto interessante. Grazie tante!

  6. #5
    Member L'avatar di Unsettled88
    Data Registrazione
    22-03-2010
    Età
    26
    Messaggi
    40
    Grazie!

  7. #6
    DayDreamBeliever
    Non Registrato
    petta che prendo appunti :P

  8. #7
    simoneroma1991
    Non Registrato
    Prendo appunti anch'io! Non si sa mai... eheh

  9. #8
    Member
    Data Registrazione
    27-03-2010
    Età
    37
    Messaggi
    52
    Interessantissimo.........

  10. #9
    Member
    Data Registrazione
    30-11-2009
    Età
    27
    Messaggi
    71
    Utile per i meno esperti, ma anche per chi già pratica...

  11. #10
    Junior Member
    Data Registrazione
    14-05-2010
    Messaggi
    23
    mmh ok

  12. #11
    bogart75
    Non Registrato
    grazie, non si finisce mai di imparare

  13. #12
    Senior Member
    Data Registrazione
    10-01-2010
    Età
    22
    Messaggi
    149
    Vaglielo a dire all'attivo che deve avere rispetto -.- non hanno mai pazienza, sti arrapatoni XD

  14. #13
    Brad91
    Non Registrato
    grazie mille

  15. #14
    Senior Member
    Data Registrazione
    01-12-2009
    Età
    20
    Messaggi
    218
    Interessante, non si smette mai di imparare
    Ma adesso se sei la Luna di questa terra ascolta il grido di un uomo che si è perso(Gringoire, Notre Dame de Paris)

  16. #15
    Senior Member L'avatar di Jackie
    Data Registrazione
    02-12-2009
    Messaggi
    129
    molto interessante...tutto da provare ancora...magari con la persona giusta!
    Ultima modifica di Jackie; 24-06-2010 alle 21:12







Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Rimming
    Di Takken nel forum Sesso Gay
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 13-09-2014, 15:57
  2. Penetrazione stereotipata?
    Di chrisszx nel forum Sesso Gay
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15-10-2011, 05:19
  3. PRELIMINARI - zone erogene del corpo maschile
    Di Takken nel forum Sesso Gay
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 09-09-2010, 00:06
  4. Il punto L - ritrovamento e stimolazione
    Di Takken nel forum Sesso Gay
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 11-06-2010, 12:04
  5. quanto durano i vostri preliminari?!
    Di Kevin nel forum Sesso Gay
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19-03-2010, 07:43

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •