Giocatori omosessuali nel calcio: nascono i Pochos

A Napoli, al Penguin Cafè, riuniti per un’occasione davvero speciale Alessandro Cecchi Paone, l’opinionista sportivo Gianni Improta, l’assessore allo sport e alle  pari opportunità Comune di Napoli Giuseppina Tommaselli, il responsabile nazionale delle politiche sportive Arcigay Antonello Sannino: nascono i Pochos.

Giorgio Sorrentino il capitano di questa neonata squadra di calcetto, composta da soli atleti omosessuali, guiderà il team verso il  primo appuntamento sportivo, un torneo  cui parteciperanno solo giocatori gay, il 23 febbraio la data per l’appuntamento a Firenze sul tappeto verde per l’esordio nel torneo nazionale.

CALCIO: ARRIVANO I POCHOS, SQUADRA GAY CHE TIFA LAVEZZI

I promotori dell’iniziativa si dicono entusiasti e ci tengono a sottolineare con convinzione ed un po’ di orgoglio come questa idea possa aiutare a “contribuire in modo rilevante a definire un’immagine più moderna e civile della città”.

Il nome della squadra è  un chiaro tributo al calciatore Ezequiel Lavezzi, un’icona gay nel mondo del calcio, per tanti anni una punta di diamante all’attacco nel Napoli calcio, ora atleta nella squadra Paris Saint Germain ed è un inno allo sport pulito ed aperto a sostenere dialoghi importanti come quello della lotta all’omofobia, anche in ambienti storicamente chiusi all’argomento, proprio come è stato quello del calcio per anni.

You may also like