martedì 3 marzo 2015

Cerca Uomo Gay

I calciatori dell’Everton si mettono a nudo

Calciatori nudi dell'Everton festeggiano negli spogliatoi

Mason Springthorpe e Tom Molyneux nudi e bagnati sotto la docciaDopo David Beckham e Freddie Ljungberg, un altro calciatore inglese, ha prestato il suo volto per combattere l’omofobia.

Matt Jarvis, recentemente ha posato nudo sulla rivista inglese Attitude, invitando gli sportivi a non avere timore nel dichiarare i propri orientamenti sessuali e ad eliminare dalla scena sociale qualsiasi tabù nei confronti dei giocatori omosessuali.

A raccogliere l’invito di Matt Jarvis, e’ stata la squadra di calcio inglese, l’Everton FC. Dopo la vittoria nella FA Youth Cup,  i calciatori hanno festeggiato negli spogliatoi, mostrandosi nudi  senza alcun pudore. Dopo la pubblicazione dell’emozionante video intitolato Wishingfor a true blue Christmas, realizzato per augurare buon Natale, la squadra inglese ha cercato nuovamente di sensibilizzare gli sportivi, pubblicando gli scatti del dopo partita. Un forte messaggio, quello della Everton FC, che sembra rispondere all’ultima provocazione  di Chris Culliver.

Gli attuali scenari mostrano una tendenza al cambiamento: le infelici dichiarazioni e indiscrezioni da parte di alcuni atleti, vengono condannate da parte della comunità e proliferano nel mondo sportivo, nuovi complici favorevoli al coming out e contrari all’omofobia.

Qualcosa sta cambiando anche nel calcio italiano. Giorgio Sorrentino, fondatore dei debuttanti Pochos, ha lanciato la sua sfida alle tifoserie “La prestazione atletica non ha nulla a che vedere con le proprie inclinazioni sessuali. Vogliamo convincere tutti che quando si segna un gran gol non si chiede a chi l’ha segnato come la pensa”.

L’omofobia e il machismo sono fenomeni che colpiscono e reprimono la nostra cultura e libertà. Le continue lotte sono combattute nel nome dell’ eguaglianza e dignità, non solo da parte di chi viene discriminato, ma anche per conto di chi vuole eliminare questo antico divario. Segnali positivi ce ne sono, ma il traguardo è ancora lontano.

You may also like

0 comments

Sign In

Reset Your Password