domenica 1 febbraio 2015

Cerca Uomo Gay

Le coppie gay sono più esposte a patologie

coppie gay

Oltre al cortisolo, ormone responsabile dello stress, riscontrato più alto nelle analisi del sangue dei ragazzi omosessuali, ora una ricerca statunitense rivela che le coppie gay, a causa delle discriminazioni sessuali, sono più soggette a varie patologie.

La ricerca, chiamata “Same-Sex Cohabitors and Health: The Role of Race-Ethnicity, Gender and Socialeconomic Status” è stata condotta dalla Michingan State University, capitanata da Hui Liu e pubblicata nella rivista “Journal of Health and Social Behavior”.

coppie gay

Presi in esame 1634 donne e 1659 uomini (dal NHIS, National Health Interview Surveys), dai 18 ai 65 anni d’età, sono stati confrontate le diverse patologie tra il gruppo di sposati, divorziati o vedovi etero e i sposati o conviventi omosessuali: le analisi hanno dimostrato che le coppie omosessuali hanno il 61% in più di possibilità di ammalarsi. E il 46% di quest’ultimi condividono questa situazione.

Hui Liu, dopo la pubblicazione della ricerca, ha detto: “Ricerche passate hanno dimostrato che le persone sposate sono generalmente più in salute di quelle non coniugate. La nostra indagine aggiunge a questo scenario un tassello in più.”

Questo dovrebbe far capire alla società quanto può far male la discriminazione, di qualunque tipo essa sia, e a cosa può portare a lungo andare.

Solo essere presi in giro a scuola, o indicati dalla gente come diversi, aumenta lo stress, la tensione, l’ansia e può portare al suicidio, come avvenuto ultimamente anche in Italia.

Le persone omosessuali che convivono con tutto ciò non vivono in salute, e anche se per fuori pare in una persona in forma, dentro soffre in un modo che non si può nemmeno immaginare.

You may also like

0 comments

Sign In

Reset Your Password