lunedì 30 marzo 2015

Cerca Uomo Gay

Monsignor Morosini: diritti per le coppie gay

Monsignor Morosini: diritti per le coppie gay

Dopo le recenti dichiarazioni di molti esponenti della Chiesa, totalmente improntate all’omofobia, finalmente si intravvede uno spiraglio di intelligenza e modernità. E arriva dalla Calabria, dal vescovo di Locri-Gerace, Monsignor Giuseppe Fiorini Morosini. In una lettera inviata alle parrocchie della diocesi, e letta nel corso dela messa domenicale, il religioso osserva che le unioni di affetto e amore, anche tra persone del medesimo sesso, devono avere gli stessi diritti delle altre. Non è un’apertura totale, poiché lo stesso Morosini sottolinea che tali coppie non possono essere considerate  famiglie. Ma è sempre un notevole passo avanti. Qualche anno fa a Pavia Monsignor Giovanni Giudici aveva aperto ai Dico, in seguito un altro Monsignore, Paolo Urso, si era detto favorevole al riconoscimento delle unioni omosessuali. Qualcosa si muove, insomma, pur nella chiusura ostinata della maggior parte della Chiesa cattolica. Il Papa, infatti, ha appena puntualizzato che per lui parlare di matrimoni gay significa offesa alla giustizia e alla pace, perciò le parole concilianti di Morosini costituiscono comunque un primo “step” verso la vera tolleranza, virtù che dovrebbe appartenere ai religiosi in primis  e che invece spesso viene sacrificata a favore di pregiudizi e idee reazionarie. C’è da augurarsi che adesso si vada avanti e non indietro, non solo per la comunità gay!

You may also like

1 comments

  1. Pingback: Il Papa condanna i matrimoni gay: "Sono un attentato alla famiglia"

Sign In

Reset Your Password