lunedì 30 marzo 2015

Cerca Uomo Gay

Nigeria uomini picchiati,fatti sfilare nudi solo perché gay

three_men_gay_sex_nigeria_lynched_mobbed_1_0

Tre uomini (alcune fonti dicono 4), sospettati di essere gay, hanno dichiarato di essere stati picchiati e di aver dovuto sfilare nudi davanti ad una folla in Nigeria.
Il quadro schockante e le immagini barbare sono apparse su internet, anche se le fonti della notizia non sono ancora chiare.
Secondo il Premium Time, il fatto è avvenuto nella comunità rurale di Ekwe, nello stato meridionale di Imo, e le informazioni sono state confermate dall’organizzazione Nigeria HIV. In una dichiarazione da parte del coordinatore del gruppo, Steve Aborisade, gli uomini sono stati brutalmente picchiati, denudati e fatti girare per la comunità, trattati come animali, sulla base della testimonianza di alcune persone che li avrebbe sorpresi a fare sesso insieme.

Stando alle voci che circolano, gli uomini accusati non sono stati rilasciati dal carcere dove erano detenuti. Ambroisade ha invitato il governatore Rochas Okorocha ad intervenire per salvare le loro vite: “Pur riconoscendo che diversi nigeriani trovano la pratica omosessuale innaturale, ci rendiamo conto che essa non conferisce una licenza per calpestare i diritti delle persone che la praticano, a maggior ragione usando un trattamento inumano come quello che è stato riservato a loro”.

Ha ripreso, poi, condannando la persecuzione delle persone LGBT in Nigeria, dove il governo sta attuando una legislazione che porterebbe a penalizzare ulteriormente l omosessualità: “Suggeriamo ai nostri parlamentari di dedicare più efficienza nel proteggere le persone ed arrestare i ladri di tesorerie che stanno facendo molti più danni alla nostra nazione, invece di dissipare le proprie energie in questioni che dovrebbero essere strettamente private. Dobbiamo mostrare solidarietà e allargare i diritti alle minoranze sessuali, proteggendole come altri gruppi emarginati del nostro Paese”.

L’attuale legislazione in Nigeria punisce gli atti omosessuali con 14 anni di carcere o la morte per lapidazione nelle regioni settentrionali.
Il Parlamento si trova ora ad approvare nuove leggi che consentirebbero di mettere in carcere, dai 5 ai 14 anni, qualunque persona che nasconda, protegga o sia solo a conoscenza che in famiglia o tra gli ospiti vi sia un individuo che abbia tendenze omosessuali senza denunciarlo alle autorità.

You may also like

0 comments

Sign In

Reset Your Password