Nuovi incontri: internet, locali e speed date

Fare nuovi incontri oggi non è così difficile. Anche se molti studiosi sostengono che i rapporti umani si siano raffreddati a causa delle nuove tecnologie, è proprio grazie a queste che è possibile raggiungere un numero maggiore di persone. E magari incontrare “l’altra metà della mela”. I tempi sono cambiati. Se in passato incontrare gay e lesbiche era a dir poco un’impresa, ostacolata soprattutto dalla mentalità e dall’ostracismo della società pre-internet, le cose adesso sono differenti. Per quanto il territorio nazionale non possa vantare una distribuzione capillare e omogenea di locali gay, discoteche e bar dalla clientela lgbt sono sempre più di tendenza anche tra le persone eterosessuali.

Il grande ostacolo ai nuovi incontri è la timidezza. Infatti, è prerogativa delle persone meno estroverse stare dietro a un computer e sfruttare i social network per conoscere persone nuove. La parte del leone ovviamente la fa Facebook. Vale la pena ricordare le chat, nate prima e ancora molto utilizzate. Nonostante la maggior parte delle chat sia finalizzata agli incontri sessuali, una fetta degli utenti se ne serve per cercare una relazione stabile. Da ultimo, sono arrivate le app da scaricare sullo smartphone che sfruttano il geolocalizzatore per trovare chi è più vicino. Per i più coraggiosi o per andare dritti al sodo, ci sono le saune e i battuage, che sembrano tutt’altro che passati di moda.

Dall’America, è recentemente approdato in Italia un metodo alternativo per fare nuovi incontri: lo speed date. Il più in voga è a Milano e si chiama Speed Gayte, iniziativa di cui vi avevamo parlato tempo fa. Per partecipare è necessario iscriversi sul sito ufficiale.

Una volta arrivati al locale, riceverete un numero identificativo e una “scheda di gradimento”. I partecipanti saranno divisi in tavolini da due e si siederanno l’uno di fronte all’altro. Avranno 3 minuti per parlare e conoscersi. Allo scadere del tempo tutti si sposteranno nel tavolo indicato sulla loro scheda, permettendo così a ciascuno di effettuare un nuovo incontro. Così, alla fine della serata, ogni partecipante avrà parlato con tutti gli altri.

Tra un incontro e l’altro, ogni partecipante segnerà sulla propria  scheda un “sì” o un “no” accanto al numero della persona appena conosciuta. Se il “sì” è reciproco, sarà inviata entro 24 ore una mail o un sms alle persone interessate con l’indicazione dei recapiti e dei nomi delle persone con le quali è scoccata la scintilla.

You may also like