Cerca Uomo Gay

Bacio gay tra agente di polizia e il suo ragazzo

E’ un un bacio gay il protagonista di quello che potrebbe essere definito uno scandalo. O almeno, è shock per chi pensa che tutti i poliziotti debbano essere cattolici anti-gay.

bacio gay

 

Stiamo parlando del gruppo omofobo della chiesa di Westboro Baptist che era presente al gay pride di Washington D.C. e che ha postato la foto di un bacio gay fra un’agente di polizia e il suo ragazzo, presenti alla manifestazione. Si legge: «Un agente è stato messo in aspettativa per essersi rifiutato di lavorare al Gay Pride. Gli Stati Uniti vogliono che i suoi poliziotti appaiano così». Come se, in breve, un’agente di polizia non possa permettersi di essere gay. I nomi: D.J. Staltere (il poliziotto) e Mark Raimondo (il fidanzato). Si trovavano all’evento per contrastare la dimostrazione omofoba. Ad attirare l’attenzione l’uniforme di polizia. Ma ai protagonisti non interessa. La cosa fondamentale è «mostrare orgoglio per quello che si è indipendentemente da quello che la gente pensa».

La foto che ritrae i due ragazzi baciarsi è stata in un primo momento pubblicata sulla pagina twitter del gruppo di chiesa e, in seguito, sull’account personal di Instagram di Raimondo. I signori omofobi volevano approffitare dell’occasione e far apparire come pervertiti sessuali i due giovani innamorati, ma hanno fallito nella missione. Più che altro hanno solo fatto propaganda gay, mostrando che gli scellerati sono in realtà i protestanti. Anche se crediamo che tale messaggio non arriverà a molte persone dato lo scarso successo della foto: 8 like.

Il gay pride si è svolto a Washington D.C., capitale statunitense, la scorsa settimana. A differenza dei gay pride italiani, negli USA durano addirittura fino a una settimana.

You may also like