G&T webserie gay: intervista a Giulio e Tommaso

G&T serie tv gay

G&T serie tv gayLo scorso mese di Dicembre, avevamo parlato di G&T, una nuova webserie tutta italiana che raccontava la storia di un amore difficile tra Giulio e Tommaso, il primo gay e appena uscito da una relazione di tre anni finita a causa di un tradimento, il secondo etero e fidanzato con una ragazza che conosce fin dai tempi del liceo e con la quale convive. La webserie, che è autoprodotta da un’associazione teatrale e cinematografica di Torino, la RtaMovie, è riuscita fin dai primi episodi ad attirare le simpatie del pubblico, non solo gay e non solo italiano (come si può intuire dai commenti e dalle richieste di inserire i sottotitoli in inglese), raggiungendo un successo più che meritato per l’originalità della trama, l’ottima recitazione dei protagonisti e anche per il coraggio di presentare un prodotto culturale sincero e vivace, senza forzature. Un risultato tanto più importante se consideriamo che la webserie è stata prodotta in una realtà difficile, per i gay e per la cultura in generale, come l’Italia… Incuriositi da questo nuovo fenomeno Web, che nei prossimi giorni si arricchirà di nuovi episodi, abbiamo avuto l’onore e il piacere di intervistare i ragazzi che lavorano dietro la produzione di G&T, per conoscere da vicino questo bellissimo progetto, che potete scoprire sul loro sito Web ufficiale e sul canale Youtube (dove sono pubblicati tutti gli episodi). Nella speranza che possa proseguire anche oltre la prima stagione, magari con l’aiuto di qualche finanziatore.

 

Come, quando e perché nasce G&T?
Da più di dieci anni il nostro gruppo lavora in ambito sia teatrale che televisivo e in questo periodo abbiamo spesso affrontato la tematica gay sotto vari punti di vista, sia sotto l’aspetto prettamente della commedia, sia con toni più drammatici; in G&T vengono affrontate le difficoltà personali dei protagonisti passando dai momenti più spensierati della commedia, tipici della loro giovane età, a toni più riflessivi. Nasce sicuramente da storie autobiografiche degli autori con degli spunti sulle vite delle persone che ci circondano e romanzando un po’ le stesse. E inoltre dal desiderio di mostrare a un pubblico variegato come quello del web, i sentimenti e le dinamiche di due amici che scoprono di amarsi.

 

Sappiamo che Angela Miriam Ceppone (Sara) è l’unica componente del cast ad aver sostenuto un provino…per gli altri avete adattato l’attore al personaggio o il personaggio all’attore?
In realtà anche gli altri attori hanno sostenuto un breve provino, ma essendo persone con cui già collaborava la nostra associazione, è stato tutto molto meno formale. Anche il provino di Angela è stato più “una prova” davanti alla telecamera.

 

G&T intervista gay

 

Pagine Facebook, visualizzazioni che fioccano su Youtube, interviste, partecipazioni a serate e il pubblico che impazzisce per i vostri personaggi: ve lo aspettavate quando avete mandato in rete la prima puntata?
Per nulla, anzi. Siamo partiti molto in sordina e con le orecchie basse convinti di mettere in rete un nuovo prodotto ma di certo non immaginavamo questo interesse nei nostri confronti.

 

g&t-intervista2Quali sono i progetti in serbo nell’immediato futuro? C’è in programma una seconda serie?
Le nostre attenzioni al momento sono rivolte ad un’eventuale seconda stagione di G&T. La prima è stata prodotta da noi attori, tecnici e registi ed essendoci autofinanziati, abbiamo girato per 3 mesi di fila ricoprendo tutti i ruoli possibili sul set, per questo una seconda serie, se ci sarà, necessiterà di qualche aiuto in più per permetterci di fare al meglio un nuovo prodotto. Ci piacerebbe trovare degli sponsor che possano darci un contributo, anche piccolo, ma che possano permetterci di realizzare una stagione con molta tranquillità.

 

C’è un particolare episodio legato a G&T che ricordate con piacere?
Ce ne sono tanti, non solo uno :) essendo un gruppo di amici, ogni giorno sul set si rideva e si scherzava. A volte si iniziava a girare alle 8 di mattina per finire alle 3 di notte, e per fortuna sul set c’era un clima molto disteso, diversamente sarebbe stato complicato. A breve pubblicheremo un backstage ufficiale con tutti i momenti più divertenti della produzione di G&T :)

 

bacio gay nella serie G&TQuali sono, a parer vostro, i punti forti di G&T?
Credo che uno dei punti forti di G&T sia il fatto che l’abbiamo realizzato con semplicità e credendoci davvero. Forse sembrerà una banalità, ma il fatto di averlo fatto con tanta passione penso possa arrivare al pubblico che ci segue. Poi sicuramente la storia è un altro punto, perché nelle fiction italiane ci sono spesso ruoli gay, ma sempre rappresentati o come macchiette o fanno una brutta fine…
La cosa che più ci premeva era raccontare storie di persone normali con delle vite normali che si innamorano di altrettante persone normali.

 

Qual’è stata la difficoltà maggiore nell’interpretare i vostri personaggi?
La difficoltà maggiore è stata il dover ricoprire molti ruoli sul set e anche recitare. Come dicevamo prima, non avendo una produzione, passare da dietro a davanti la telecamera a volte risultava complicato.

You may also like