Cerca Uomo Gay

Justin Bieber tra marijuana e fans che si convertono

Justin Bieber di nuovo al centro di polemiche per la marijuana trovata in un autobus

L’idolo delle ragazzine di tutto il mondo, Justin Bieber, torna a far parlare di sè… E stavolta è finito sotto l’occhio del ciclone per un paio di episodi nei Paesi Scandinavi che riguardano lui in un caso e le sue sfegatate fans nell’altro caso.

Justin Bieber di nuovo al centro di polemiche per la marijuana trovata in un autobus

Qualche giorno fa, infatti, gli agenti di polizia di Stoccolma, in Svezia, mentre cercavano di fermare la folla di fans urlanti e scatenati davanti all’albergo in cui alloggiava Justin Bieber, hanno sentito un forte odore di marijuana provenire dall’autobus che lo aspettava per portarlo alla Globe Arena di Stoccolma, dove si è poi esibito. Uscito dalla hall, il cantante Canadese è subito entrato nell’autobus, ma arrivato alla location, ha trovato altri agenti pronti a perquisire il mezzo. Secondo quanto ha riportato una portavoce al quotidiano Aftonbladet, è stata trovata una modesta quantità di marijuana, oltre ad un taser (la pistola da difesa che scarica scosse elettriche sul malcapitato per stordirlo) senza licenza.

Ma oltre alla Svezia, il nome di Justin Bieber si è fatto sentire spesso anche in Norvegia negli ultimi giorni… Uno show televisivo chiamato “Ann-Kat Hærland” ha voluto testare fino a che punto si spingono le Beliebers pur di soddisfare la propria voglia di vedere dal vivo il proprio idolo. E il risultato è stato incredibile: due uomini all’apparenza musulmani hanno allestito un banchetto improvvisato in strada e hanno chiesto ad alcune ragazze di convertirsi all’Islam per vincere un biglietto per il concerto di Justin Bieber.

Cinque ragazze si sono immediatamente tolte il trucco e hanno indossato il tradizionale hijab, giurando di fronte a uno di loro quanto segue: “Justin Bieber è impuro e probabilmente gay“. Vedere per credere:

Una conversione lampo che, però, non è piaciuta a Halvor Nordhaug, vescovo della Chiesa Luterana Norvegese: secondo lui, infatti, l’episodio non è altro che una mancanza di rispetto verso le persone che credono in una qualsiasi forma di fede religiosa. L’idea della tv norvegese è arrivata, per giunta, poco tempo dopo l’annullamento di un concerto di Justin Bieber in Oman, per via del suo essere “troppo sexy” per la religione del Paese.

You may also like