Cerca Uomo Gay

Marley, dal palco del Pavia Pride alla Camera dei deputati

Ricorre quest’anno il decimo anniversario dell’approvazione della legge sulla protezione internazionale per le persone lgbti.  Venerdì 23 giugno, presso la sala Aldo Moro della Camera dei deputati, ne hanno discusso i promotori della legge e gli attivisti che si erano battuti per il risultato, insieme ad alcuni rifugiati che grazie alla legge godono della protezione del nostro Paese. Fra loro c’era anche Marley, un ragazzo nigeriano perseguitato perché omosessuale, residente a Casteggio.

«Alcuni mesi fa Marley si è presentato in associazione – ricorda Niccolò Angelini, presidente di Arcigay Pavia “Coming-Aut” – aveva il desiderio di raccontare la sua storia e di entrare a far parte della nostra comunità. Lo scorso 10 giugno, dal palco del Pavia Pride, Marley ha condiviso la sua tragica esperienza di persecuzione e di fuga, commuovendo le migliaia di persone presenti.
Quando Franco Grillini ci ha contattati per invitare Marley a Montecitorio, abbiamo avuto la conferma che la piattaforma politica e le storie del Pavia Pride hanno avuto la forza di raccontare pezzi importanti di realtà, di coinvolgere, di arrivare lontano. Siamo orgogliosi che la storia di Marley, dalla Nigeria a Pavia, sia arrivata dentro le più importanti istituzioni del nostro Paese».

You may also like