Cerca Uomo Gay

Modaterapia: il look a partire da noi

Modaterapia

ModaterapiaDi moda se ne parla molto, soprattutto in queste settimane in attesa delle sfilate al femminile a Milano: esistono addirittura interi palinsesti serali dedicati a consigli su come vestirsi, con conduttori maestri del buon stile, unici ad avere quella verità in tasca su come fare bella figura e forgiare il proprio dress code.

Esiste anche un altro approccio nell’analizzare il rapporto che unisce l’uomo alla moda, in un senso sociologico e culturale, spesso dai lati psicologici interessanti e sconosciuti.

Andrea Balconi e Stefano Sacchi sono autori di “Modaterapia”, edito da Salani, che sarà presentato il prossimo mercoledì 25 settembre alle ore 18 presso lo spazio Emmaus, Galleria Unione 1, Milano: un’opera che vuole fare la rassegna dei diversi rapporti che un individuo può avere con la moda, tutti basati e circostanziati su fondamenta psicologiche. Lo spettro sociologico, quasi antropologico, è talmente puntuale e preciso da individuare risposte per ogni tipologia di relazione che si possa instaurare con il vestirsi. La centralità dell’abbigliamento porta quest’ultimo a essere forma di espressione della propria personalità: le parole, spesso, sottolineano gli autori, sono meno efficaci e incisive di come ci si presenta al mondo. Gli abiti non faranno il monaco, citando un detto popolare, ma quale capo mettersi è un primo segnale che, seppure inconsciamente, si offre all’altro: forse un’immagine semplice, ma una visione che esprime dei lati intimi della nostra personalità.

Modaterapia vuole apportare consigli, suggerimenti, strategie, prospettive su come vestirsi stando bene con sé stessi: la moda diventa non imposizione dall’alto, ma un modo e un’occasione di ascoltarsi e di sentirsi a proprio agio con la propria persona e, quindi, anche con gli altri. Simpatica, si direbbe interessante e originale, la scelta della titolazione dei capitoli, secondo cui è suddiviso il libro, saggio dalla lettura scorrevole, grazie a una sintassi discorsiva e fluida: neologismi che indicano con grande sapienza ed efficacia le varie tipologie psicologiche delle persone in un loro ipotetico modo di approcciarsi alla moda. C’è chi risulta “modadepresso”, ossia coloro che non hanno interesse a ponderare il proprio look, ad apparire chic, scegliendo senza nessun tipo di riflessione e in modo alienato l’indumento da vestire. Esiste, invece, la tipologia del “modainsensibile”, figura che viene descritta come recalcitrante e alquanto refrattario a ogni tipo di fashion sensibility: allergico a ogni tipo di cambiamento, non riesce a esprimere completamente la propria personalità. C’è il “modanevrotico”, colui che, invece, ama dedicarsi troppo alla creatività, eccedendo, nel non ascoltarsi, in poco estetiche e alquanto discutibili versioni, esagerate ed eccessive, veri e propri colpi all’occhio.Si passa, così, al “modaschizzato”, caso quasi patologico di colui che non sa mai quale indumento mettersi, continuando un’interminabile ricerca ossessiva, non ascoltandosi, a tal punto da dare un’immagine poco veritiera rispetto al proprio carattere e personalità: schizofrenia fashion allo stato puro, il soggetto si destreggia continuamente tra vari dress code, senza mai darsi pace. Si vuole porre fine a questa intramontabile odissea di un lungo viaggio senza mai trovarsi bene e coerenti con ciò che si veste? Si vuole avere dei consigli pratici su come curare il proprio guardaroba? Su come rinnovarlo, innovarlo, stando al passo con i cambiamenti sociali e cercando di ascoltarsi, partendo da sé stessi per dare una visione interessante e naturale agli altri? Si vuole sapere come migliorare il proprio rapporto con la moda, “questa sconosciuta” si direbbe? Andrea e Stefano tentano di dare delle dritte utili. Le questioni che possiamo farci sono molteplici e differenti: la moda entra nella nostra quotidianità e come tale occorre dare delle risposte; non assolute, non ce ne sono nel libro, ma informare su come migliorare alcuni aspetti del proprio rapporto con il fashion.

 

You may also like