Le mete invernali per una vacanza gay-friendly | PianetaGay

Cerca Uomo Gay

Le mete invernali per una vacanza gay-friendly

Dove trascorrere una vacanza gay in inverno? L’Europa offre molte mete, anche al di fuori delle città più conosciute.

Sicuramente uno dei paesi più interessanti da visitare è l’Olanda. E’ una nazione molto all’avanguardia, da sempre tra le più moderne. Basti pensare che già nel 1811 aveva già decriminalizzato lì omosessualità, e che è stata la prima al mondo a legalizzare i matrimoni gay.

Rotterdam

Viaggi gay d'inverno: Rotterdam

Quando si parla di Olanda viene subito in mente Amsterdam, meta di molti giovani europei.  Ma Rotterdam è di certo una città da visitare, per un viaggio gay in inverno. Rotterdam è chiamata “la città verticale”, per i tanti grattacieli che caratterizzano la sua sky line. E’ un luogo ricco di vivacità, cultura e divertimento, con negozi alla moda, musei e locali per ogni gusto.

Sono molte le cose da vedere a Rotterdam ,a partire dal ponte Erasmo, che collega la città da nord a sud, e dal Fotomuseumè, il museo dedicato alla fotografia, con al suo interno un percorso interattivo.

Molto caratteristica è la via degli artisti, dove i giovani si incontrano per bere in uno dei tanti bar, o per fare shopping. Qui si trovano negozi di tendenza, gallerie d’arte e locali aperti fino a tardi.

E per vedere Rotterdam in modo suggestivo, è consigliabile fare un giro sullo Spido, il moderno battello che compie un tour tra i canali.

Reykjavìk

Un’altra città interessante per una vacanza gay è Reykjavìk, capitale dell’Islanda.  E’ un  luogo assai grazioso, con paesaggi meravigliosi, ricco di piscine naturali, cascate e immense distese verdi. Ma a

Reykjavìk si trovano anche moltissimi locali notturni, dove scaldarsi con buona musica e magari fare qualche nuova conoscenza. E per un’esperienza davvero unica, è possibile immergersi in un bagno di vapore, grazie all’acqua calda che emerge dal sottosuolo. Il bagno geotermale è un’usanza diffusa tra gli abitanti della città. Reykjavìk insomma è un luogo adatto al relax, al divertimento e al romanticismo.

Budapest

budapest viaggi gay

Un’altra capitale europea da scegliere per una vacanza LGBT è Budapest, in Ungheria. Definita “la Parigi dell’est”, Budapest è divisa in due dal Ponte delle Catene, e da altri ponti molto noti tra i turisti. Unadelle mete più interessanti è sicuramente il Museo di Belle Arti, dove si trovano opere di ogni epoca e stile. Anche il parco delle Statue merita una visita: qui c’è una vera e propria storia artistica delle guerra fredda. Ma Budapest è famosa anche per le sue terme, fondate dai romani e ancora oggi molto frequentate.

terme di budapest

Tipici della città ungherese sono anche i “Ruins pub”, locali nati sulle rovine di vecchi edifici, e trasformati in discoteche o pub, dove sono soliti incontrarsi i giovani ungheresi e quelli provenienti dal restod’Europa. Sarà davvero romantico fare un viaggio gay tra questi luoghi antichi e moderni allo stesso tempo.

Bruxelles

guida gay bruxelles

Tra le mete da scegliere in inverno c’è anche Bruxelles, sede del Parlamento Europeo. E’ un luogo ricco di vita e molto adatto ai turisti più giovani. A Bruxelles si può visitare l’Atomium, il monumento checontraddistingue la città, e dal cui ristorante è possibile ammirare il panorama sottostante. Altra visita che vale la pena di fare è quella all’Europa in miniatura, dove il continente è rappresentato con la sua storia artistica e i suoi paesaggi.

La città vecchia di Bruxelles è una meta da mettere nel viaggio, per la sua architettura gotica e per i suoi tanti bar. Ma la capitale belga è famosa anche per le sue boutiques del cioccolato, e per le suebirrerie. La scelta di birre è davvero molto vasta e soddisfa tutti i gusti.

Davvero suggestive sono le stazioni della metro a Bruxelles, tutte decorate da artisti con disegni che le rallegrano e danno loro un aspetto colorato.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici!

You may also like

By