Westboro Baptist Church contro contro gli One Direction

westboro-baptist-church-one-direction

La Westboro Baptist Church si è scagliata contro gli One Direction. Sembra una storia ambientata nel Medioevo, oppure ai tempi della “Caccia alle streghe”. E invece è reale e attuale, e si svolge in  Kansas, negli Usa e non in qualche paese del terzo mondo. Mentre Barack Obama elargisce diritti, modernità e cambiamenti, i membri della Westboro Baptist Church restano fermi, come inchiodati al suolo e alle loro convinzioni deliranti da una forza che li proietta verso il passato più buio.

westboro-baptist-church-one-direction

La Chiesa, che applica la parola di Dio su tolleranza e compassione in un modo a dir poco “bizzarro” è nota in tutto il mondo per le sue posizioni estremiste, in particolare verso i gay. Si è fatta conoscere non già per atti di carità cristiana e opere missionarie, ma per aver organizzato manifestazioni di protesta durante i funerali di soldati morti in Iraq, vittime del bullismo e, appunto, omosessuali, anche omosessuali “su commissione” come l’attore Heath Ledger, protagonista de “I segreti di Brokeback Mountain”.

Una bella combriccola, quindi, a capo della quale c’è il pastore ultraottantenne Fred Phelps, adiratissimo contro tutto ciò che “disturba” la morale più bigotta e oltranzista. Per fortuna, gli appartenenti alla “setta”, perché non si può certo parlare di organizzazione, ma di vera e propria setta, non sono moltissimi. Ma la loro voce tuona potente contro i peccatori, e adesso hanno preso di mira gli One Direction.

Phelps e adepti stanno infatti preparando una manifestazione di protesta contro il gruppo musicale, che il prossimo 19 luglio si esibirà allo Sprint Center di Kansas City. Il loro scopo è picchettare, citiamo le loro parole “Questa pervertita boyband pop del Regno Unito”,  colpevole, secondo le loro strampalate teorie, di esaltare il peccato, lo “sporco” che c’è nella società e i “finocchi”.

Poiché l’Inghilterra ha vietato l’ingresso nel proprio territorio ai membri della setta, i fanatici non hanno altra alternativa che protestare contro i “peccatori” durante il tour negli Usa. Un’altra idea sarebbe prendere questi fondamentalisti in blocco e trasferirli in qualche paese africano a predicare la VERA parola di Dio….

You may also like